MILANO CENTRALE.jpg

MILANO CENTRALE

l'arte al tempo del regime

La stazione di una città a inizio Novecento era una vera e propria porta per l’infinito, la risposta ad un bisogno di velocità, il desiderio che lo scambio di merci (ma anche di relazioni) fosse più efficiente. Le vicende che portano alla costruzione della Stazione Centrale di Milano sono ben più tortuose delle rotaie che da essa si dipartono. Dalla facciata alla galleria delle carrozze, dalla biglietteria alla copertura dei binari: quella della Centrale è una storia che si snoda tra arte, architettura e ideologia fascista, un racconto moderno tutto italiano.

Non sono previste visite in interno. 
La visita potrà includere materiale didattico ideato e realizzato da Ambarabart.