Casa_galimberti_liberty.jpg

MILANO PRIMO NOVECENTO

dal liberty agli anni Trenta

Partiamo dalla facciata di palazzo Galimberti a Porta Venezia per cominciare a raccontare la storia di una Milano sempre più vicina a noi: dal Planetario di Piero Portaluppi all'interno dei Giardini Indro Montanelli di Palestro proseguiamo con una passeggiata nel "quadrilatero del silenzio": via Serbelloni, via Mozart, via
Cappuccini, via Vivaio, tra la fantasiosa e delicata Art Nouveau e i mostri liberty. L’area si sviluppa secondo un progetto ambizioso, riqualificare una zona fino a poco prima coltivata a orti e giardini per farla diventare un’area residenziale di lusso. Muoviamoci allora nella Milano borghese e industriale che si lascia alle spalle quella aristocratica, tra piazza Duse e palazzo Berri Meregalli, tra Villa Necchi Campiglio e palazzo Fidia.

Non sono previste visite in interno. 
La visita potrà includere materiale didattico ideato e realizzato da Ambarabart.